Hospice

CASA-DI-CURA-ANNI-SERENI-TREVIGLIO-01

L’hospice risponde ai bisogni clinici, assistenziali, psicologici e spirituali del paziente non guaribile attraverso l’erogazione di prestazioni sanitarie appropriate

L’HOSPICE IN CIFRE

L’Hospice ha una capacità ricettiva di 8 posti letto accreditati con Regione Lombardia di cui 4 posti letto contrattualizzati con il SSR.
L’Hospice è nato per rispondere ai bisogni clinici, assistenziali, psicologici e spirituali del paziente non guaribile in fase avanzatadi malattia attraverso l’erogazione di prestazioni sanitarie appropriate, nel rispetto della persona e della sua dignità.
All’Hospice si accede quando non risultano più adeguate, temporaneamente o stabilmente, le modalità assistenziali proposte da tali strutture territoriali.
Non è una struttura alternativa all’Ospedale o al domicilio, ma complementare ed integrata con le realtà sanitarie e assistenziali operanti nel territorio. In quest’ottica l’Hospice è perfettamente integrato con tutti restanti servizi della Fondazione, in particolare con l’Unità Cure Palliative Domiciliari.

La struttura

È di nuovissima costruzione, moderna, circondata da ampi spazi verdi. L’Hospice è al primo piano della palazzina“San Riccardo Pampuri”, completamente priva di barriere architettoniche.
Il riscaldamento e il raffrescamento sono a pavimento e il ricambio d’aria nelle stanze è garantito e superiore alle norme di legge. L’impianto per il gas medicale, il vuoto e l’aria compressa è centralizzato.
Ciascuna camera è arredata con colori caldi ed armoniosi e dotata di servizi igienici attrezzati, guardaroba e sistema di chiamata. I letti articolati sono automatizzati a tre snodi e adattabili ad ogni esigenza, dotati di spondine e staffa.

Gli obiettivi

L’hospice si colloca tra le strutture sanitarie e socio sanitarie che assicurano programmi di cura individuali per il malato e la sua famiglia, nel rispetto dei principi fondamentali della tutela della dignità e dell’autonomia del malato, senza alcuna discriminazione.

Il malato ha diritto a:

  • Adeguata informazione sulla malattia in atto e sulla scelta dei trattamenti possibili in linea con quanto desiderato dal malato e dalla sua famiglia;
  • Risposte personalizzate ai bisogni, non solo sanitari, da parte di una équipe di professionisti esperti e dedicati;
  • Controllo del dolore attraverso misurazioni costanti e trattamenti adeguati;
  • Controllo degli altri sintomi fisici che provocano sofferenza al malato;
  • Rilevazione e cura della sofferenza psicologica;
  • Sostegno spirituale e sociale;
  • Programmi di supporto al lutto per i familiari.

Inoltre vengono garantiti:

  • Continuità dell’assistenza: l’Hospice coopera con le altre strutture di ricovero e cura del territorio e le UCP domiciliari.
  • La possibilità di dimissione programmata protetta verso il domicilio o altra unità d’offerta della Fondazione, qualora il malato lo desideri e le condizioni cliniche lo permettano.
  • La partecipazione attiva della famiglia e il coinvolgimento delle forze sociali nell’assistenza, con possibilità relazionali del tutto simili a quelle offerte da un ambiente familiare.

Personale in servizio o disponibile per consulenza

Area sanitario assistenziale:

  • 1 Medico responsabile
  • 2 Medici Palliativisti
  • 1 Medico Fisiatra.
  • 1 Fisioterapista
  • 1 Dietista
  • 1 Psicologo
  • 1 Infermiere case manager
  • 4 Infermieri;
  • 4 Operatori Socio Sanitari;
  • 1 Assistente Sociale
  • 1 assistente spirituale
  • Numerosi volontari

Sono appaltati all’esterno il servizio di pulizia degli ambienti ed il servizio di lavanderia per la biancheria piana.

Riconoscimento operatori.
Tutti gli operatori hanno un badge di riconoscimento attestante anche la qualifica.

CRITERI DI ACCOGLIMENTO DELLE DOMANDE E FORMAZIONE DELLE LISTE DI ATTESA

RICHIESTA DI RICOVERO

Per attivare la richiesta di ricovero in tutti gli Hospice della Provincia di Bergamo è necessario essere in possesso della “Scheda di segnalazione”, compilata dal medico che ha in cura il paziente, da esibire al medico dell’Hospice in occasione del colloquio pre-ricovero.

Il colloquio può essere richiesto direttamente presso la struttura o attraverso il Numero Unico Hospice 035.358.085, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 16.00 per tutte le strutture di degenza della provincia.

La telefonata al Numero Unico Hospice può essere fatta sia dall’utente che da un familiare, dal medico di famiglia, dallo Specialista ospedaliero, dal palliativista o altro operatore dell’Assistenza Domiciliare.

COLLOQUIO PRERICOVERO

L’operatore del NUH assegna data, ora e sede del colloquio e informa l’utente di presentarsi al colloquio con la Scheda di Segnalazione ed eventuale altra documentazione in loro possesso.

Gli operatori dell’Hospice sostengono il colloquio e compilano on line la “Scheda colloquio pre-ricovero in Hospice”, che permette anche agli altri Hospice della rete di visualizzare le corrette informazioni per la presa in carico.

Se l’utente risulta eleggibile viene inserito nella lista d’attesa di tutti gli Hospice a scelta dell’utente.

In attesa del ricovero si verifica l’eventuale necessità di inserimento in altri ambiti di cura.

PROCEDURE DI AMMISSIONE – ACCOGLIENZA

L’ammissione all’hospice è subordinato all’assenso liberamente espresso dall’utente, salvo i casi di sua manifesta incapacità.

Procedura per l’ammissione

L’Hospice contatta il nominativo in lista d’attesa, cominciando a prender visione della Scheda Colloquio prericovero, il medico o il referente di nucleo fornisce tutte le indicazioni necessarie all’utente per il ricovero e il suo successivo soggiorno, nonché per l’eventuale assistenza da parte del familiare.

Accoglienza del paziente

Al momento del ricovero verrà sottoscritto tra la Fondazione e gli stipulanti il contratto di ingresso.

All’ingresso l’utente dovrà portare con sé la documentazione medico sanitaria, il codice fiscale, la tessera sanitaria, l’eventuale documento di accertamento di invalidità civile ed indennità di accompagnamento, oltre al corredo e gli oggetti di igiene personale.

Gli stipulanti prenderanno visione e sottoscriveranno le dichiarazioni relative al trattamento dei dati personali e alla procedura per l’assistenza dell’utente da persona di propria fiducia.

L’assistenza sanitaria rimane a carico del ssn e l’utente manterrà il proprio medico di base.

L’utente e la sua famiglia verranno subito presi in carico dall’èquipe del nucleo, che li accompagneranno nella propria camera e forniranno tutte le indicazioni per il soggiorno e faranno visitare la struttura.

Customer satisfaction

All’ingresso verrà consegnato agli utenti un questionario per misurare il grado di soddisfazione rispetto alla qualità dei servizi e delle prestazioni usufruite.

Allegata alla carta dei servizi è presente la scheda per la segnalazione di disfunzioni, suggerimenti e reclami.

LA GIORNATA TIPO

Il personale si rende disponibile al soddisfacimento dei bisogni dell’utente garantendo la continuità e l’intensità delle cure per ridurre al minimo la sofferenza e il disagio.
Le attività assistenziali sono organizzate nel pieno rispetto delle esigenze dell’utente.

I pasti sono indicativamente somministrati ai seguenti orari:
8.30 Colazione
12.15 Pranzo
16.30 Merenda
18.30 Cena

• esistono 4 menù che variano a seconda della stagione e prevedono una programmazione settimanale, esposta nei singoli nuclei.
• Sono previste diete individualizzate a seconda della prescrizione medica.
Tuttavia è sempre possibile richiedere bevande calde, frutta e merende.

SERVIZI AGLI UTENTI

In hospice è garantita un’assistenza medica e infermieristica continuativa, 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno. In hospice opera una équipe multi professionale composta da:

  • Medico Palliatore: si prende cura del malato occupandosi soprattutto degli aspetti clinici dell’assistenza, quali il controllo del dolore e degli altri sintomi. Insieme all’équipe imposta il percorso terapeutico concordato con il malato e i suoi famigliari. È presente tutti i giorni della settimana secondo gli standard previsti dalla normativa. E’ garantita la reperibilità sulle 24 ore 7 giorni su 7;
  • Infermiera: è responsabile dell’assistenza generale infermieristica, rileva bisogni e problemi della persona malata pianificandone l’assistenza e verificando la realizzazione del Piano Assistenziale Individuale.
  • Fisioterapista: garantisce l’attività fisioterapica attivabile al bisogno.
  • Operatore socio sanitario garantisce l’ assistenza per le attività di vita quotidiana, collaborando con l’infermiere nella realizzazione del piano assistenziale. È presente 24 ore su 24;
  • Psicologo: collabora col medico al colloquio pre-ricovero e si prende cura del vissuto interiore del malato e dei familiari, supportandoli nel corso della degenza. Offre sostegno ai famigliari per l’elaborazione del lutto.
  • Assistente sociale: si occupa degli aspetti socio relazionali del malato e della famiglia, mediando i servizi assistenziali del territorio.
  • Assistente Spirituale: si adopera spontaneamente per garantire l’assistenza spirituale ai pazienti.

Volontariato

I volontari che operano nell’hospice della Fondazione devono avere un’adeguata formazione e possono affiancare lo staff nei vari tipi di attività non sanitaria e offrire compagnia agli utenti.

L’utente ha diritto inoltre di usufruire, gratuitamente e con libertà di scelta, di tutti i servizi della residenza:

  • attività ricreative e occupazionali
  • servizio religioso:
    • S. messa giornaliera, tranne il sabato;
    • recita pomeridiana del Rosario;
    • visita e assistenza personale del Sacerdote;
    • Il rito funebre, previo accordo con la referente dello staff animazione, può essere celebrato nella chiesa della Fondazione. Per i costi di gestione è applicata una tariffa;
  • servizio parrucchiere: il servizio, gratuito, è svolto per le donne e gli uomini da parrucchiere professionista, convenzionato. Il servizio di rasatura della barba è garantito da personale interno. Sono a carico dell’utente solo la “tintura” e la “permanente”. Per qualsiasi trattamento è necessaria la prenotazione presso la referente dell’animazione;
  • servizio di custodia: di denaro e di oggetti di modico valore
  • trasporto: con mezzi della Fondazione o in autoambulanza per esigenze sanitarie (visite ed esami clinici, ricoveri ospedalieri) solo se programmate dalla fondazione stessa. È richiesta la presenza del famigliare. Qualora non fosse possibile, l’utente verrà accompagnato dal personale della Fondazione dietro versamento del contributo previsto. La Fondazione mette a disposizione degli utenti il trasporto con ambulanza sia per l’ingresso che per la dimissione secondo le tariffe esposte.

INFORMAZIONI UTILI

Orari di visita

Parenti e visitatori potranno accedere all’Hospice ogni giorno dalle 08.00 alle 20.00, ad eccezione del familiare di assistenza che può pernottare nella stanza dell’utente sulla poltrona letto.
Deroghe a tali orari, per particolari necessità dell’utente, potranno essere concesse dal medico o dalla infermiera referente.
I parenti potranno far assistere il proprio congiunto da persona autorizzata, previa segnalazione del nominativo e delle modalità con cui si svolgerà l’assistenza ed acquisito il parere favorevole della direzione.

Colloqui con il personale dell’hospice

In apposita bacheca in reparto è esposto l’orario di ricevimento del Presidente, del Direttore Generale, del Direttore Sanitario, dei medici e della infermiera referente.
Le informazioni riguardanti gli utenti possono essere rilasciate, nel rispetto della privacy soltanto dal personale medico e dalla infermiera Referente, ad un familiare autorizzato dall’utente.

Mensa famigliari

Oltre il familiare di assistenza, in base alla disponibilità del reparto, è possibile, su prenotazione, consumare il pranzo con il proprio parente, a fronte del versamento del contributo stabilito.

Punto di ristoro e telefono

Nel soggiorno dell’hospice è disponibile un piano cottura e un frigorifero. Sono a disposizione anche libri e materiale vario (cd, video, ecc…).
Inoltre, nella sala parenti della RSA a piano terra è a disposizione degli utenti e dei visitatori un punto di ristoro e dei distributori automatici di bevande calde e fredde e alimentari.

Norme antincendio e antinfortunistiche

In attuazione degli adempimenti previsti dalla legislazione vigente è stato redatto il piano per la sicurezza e il personale della Fondazione è addestrato ad intervenire per controllare gli eventuali inizi di incendio e tutelare la sicurezza di tutti.

Visite guidate

E’ consentito ai potenziali utenti ed ai loro famigliari, visitare la struttura previo accordo con il Responsabile dell’Ufficio Relazioni con il pubblico.

PROCEDURE DI DIMISSIONE

  • E’ facoltà dell’utente, a seguito di richiesta personale o dei propri congiunti, di lasciare in qualsiasi momento la struttura, concordando tempi e metodi col personale di nucleo. Il medico del nucleo rilascerà al paziente una lettera di dimissioni per assicurare la continuità delle cure.
  • E’ facoltà della Fondazione disporre le dimissioni dell’utente qualora l’utente abbia compiuto atti gravi contro persone o cose, tali da turbare la serenità della convivenza o da arrecare danno alla Fondazione, o quando il ricovero in hospice non risulta appropriato.
  • In caso di decesso dell’utente, la salma verrà composta nello spazio per la vestizione situato al piano terra. Potrà essere autorizzata la rimozione anticipata della salma nel rispetto della normativa vigente. L’amministrazione consegnerà gli effetti personali e quant’altro di proprietà del defunto agli aventi diritto, previa esibizione di idoneo titolo e sottoscrizione di ricevuta liberatoria.

Alla dimissione viene consegnata all’utente una lettera di dimissione.

In tutti i casi in cui si verifica la cessazione del contratto, la dimissione dell’utente dovrà in ogni caso avvenire in forma assistita e protetta.

Ove lo stipulante o i familiari dell’ospite non provvedano, la Fondazione darà informativa all’ATS della provincia di Bergamo e al Comune di residenza dell’utente secondo la normativa vigente.

RETTE e DETTAGLIO PRESTAZIONI AGGIUNTIVE

La retta giornaliera è gratuita.

I servizi compresi nella retta sono:

  • assistenza medica, infermieristica, assistenziale e fisioterapica;
  • farmaci e materiale sanitario in emergenza, gas medicale, prodotti per l’igiene, ausili e presidi sanitari quali carrozzine e deambulatori (sono escluse prestazioni relative all’assistenza protesica erogabile nell’ambito del SSN);
  • attività di animazione e supporto psicosociale;
  • ristorazione e lavanderia piana e personale;
  • Trasporti sanitari prescritti dalla Fondazione;
  • Parrucchiere.

Sono esclusi dalla retta i seguenti servizi:

  • Trasporti non sanitari;
  • Accompagnamento per le visite mediche;
  • Trattamenti speciali del parrucchiere.

Il prospetto delle rette e tariffe in vigore per tutti gli altri servizi è allegato al presente fascicolo.

 

 

Fondazione Anni Sereni Onlus - Cookie policy - Privacy policy